Pace e spara!

La tappa da Città di Castello a Pietralunga minaccia di essere micidiale per lunghezza e dislivello. Aguzziamo l’ingegno e troviamo una soluzione. Due “pellegrini” pugliesi, molto simpatici, vogliono saltarla e così ci mettiamo d’accordo, prendiamo un taxi insieme e noi scendiamo a metà percorso e proseguiamo a piedi. L’aria è mite, le colline dolci, la quiete invita alla pace.

Ma è in corso una battuta di caccia al cinghiale. E così la colonna sonora è quella di un western: spari, grida, corse di pickup con i cani sul cassone, latrare di cani.

Arriviamo a Pietralunga abbastanza presto. Abbiamo tempo di visitare questo borgo umbro, romano, longobardo, medievale. Centro della resistenza nel 1944.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...